In coppia ma sempre più soli

Il male degli italiani? La solitudine che purtroppo oggi colpisce anche in famiglia.
Infatti  sette italiani su dieci, anche se hanno al fianco la dolce metà ,sentono il vuoto intorno a sé e hanno difficoltà di comunicazione interpersonale e di relazione.

Sul banco degli imputati una vita sempre più frenetica, disordinata, dove gli impegni di lavoro e la mancanza di tempo libero rendono difficili i rapporti umani. Lo rivelano i dati presentati da Antonio Lo Iacono, presidente dell'Associazione italiana di psicologia applicata  (Asipa), a margine del convegno "Emergenze in famiglia: violenza e solitudine", svoltosi a Roma.

Vuoti e "buchi neri" sono sempre più presenti nelle case del 70% delle coppie anche molto giovani, tra i 23 e i 24 anni, e viene quasi annullato il necessario confronto quotidiano. Nei rapporti ci sono sempre più paradossi. E i giovani hanno un continuo bisogno di conferme da parte del proprio partner, si pensi alla classica domanda: dimmi se mi ami?, ripetuta ossessivamente.

La materialità prevale sulla parte affettiva e queste situazioni di vuoto reciproco portano inevitabilmente a problemi anche psicologicamente rilevanti. Prime tra tutte le difficoltà sessuali, come la mancanza di desiderio, che nascono dalla crescente paura dell'altro e dall'indifferenza "affettiva" che sta coinvolgendo sempre più individui. Col passare del tempo tuttavia, alcune coppie riescono a risolvere i propri problemi affettivi e interpersonali, ma servirebbero, spiegano gli esperti una maggiore "creatività" istituzionale, per fornire ulteriori supporti esterni a chi ne ha bisogno. 

Fonte:  TGCOM