Aspiranti cybernonni a lezione di Internet: «Con mouse e tastiera una marcia in più»

Blocco per gli appunti, dispense sottobraccio e un’aria vagamente interrogativa: «chissà cosa mi aspetta», si domandavano i più. Ieri, all’Eurotre di via Verdi 7, sembrava di assistere a un comune giorno di scuola, solo che l’età anagrafica degli allievi non era certo da «primini».

Ad affollare le lezioni di computer e Internet, nel giorno d’avvio del nuovo Anno Accademico per la terza età, c’è una piccola schiera di aspiranti «cybernonni»: cinquanta over 60 disposti a ritornare sui banchi per diventare cittadini del web. Una piccola fetta di quei 2.400 iscritti che quest’anno popoleranno le aule di Eurotre, «il 25 per cento in più rispetto al 2004-2005», spiega Pablo Rosé, coordinatore del settore informatico . Si dimostrano agguerriti, al passo con i tempi, decisi ad abbattere il muro generazionale che li separa da figli e nipoti. Ma pure convinti che, saper usare mouse e tastiera, possa dar loro una marcia in più per sfuggire alla solitudine.E’ il caso di Pietro Buscemi, (con i suoi 57 anni è lo studente più giovane), in pensione da cinque mesi appena e già alla ricerca di un passatempo che possa colmare il tanto tempo libero a disposizione. «Ci vivevo in mezzo ai computer - dice - ma non ho mai imparato ad usarli. Adesso ci tento, vorrei eliminare tutti quei dossier che riempiono lo sgabuzzino e tenere a portata di schermo i documenti e mi piacerebbe pure entrare in Internet, ma non sapendo come fare temo di incasinare il pc, come mi dice mia figlia». «Qualcosa ne capisco io, ho un computer in casa ma i figli lo monopolizzano - racconta Mario Lojacono, classe 1949 - così vengo a scuola dove ne ho uno tutto per me, socializzo e in più imparo. Sono appassionato di mercati finanziari e vorrei conoscere gli andamenti delle azioni in tempo reale». «Mi sono iscritta per non sentirmi tagliata fuori, voglio continuare a tenermi aggiornata e l’idea di potermi collegare con tutto il mondo mi stimola moltissimo» ammette nonna Adele Pettazzi, 71 anni, che - dopo aver frequentato il corso base - è ora passata a Internet. La rete ha conquistato pure Nino Nicolello, 72 anni, consulente tecnico nel campo dell’edilizia: «Ho già confidenza con il pc, all’inizio lo snobbavo ma poi ho capito quanto riesce ad offrirti, adesso con mio figlio che abita a Padova ci scriviamo, mandiamo fotografie... desidero però approfondire l’argomento, imparare a chattare e a navigare come si dice in gergo. E’ un mezzo che riesce a conquistarti, non credevo fosse così divertente».L’età non conta, sfatato anche il mito che il computer sia cosa da ragazzi. E superati pure i timori degli over 60 di confrontarsi con le nuove tecnologie, con un vocabolario a tratti ostico: sono proprio loro, oggi, ad essere i maggiori fruitori di servizi e informazioni on-line. Secondo un’indagine condotta su mille iscritti all’Eurotre, tra gli utilizzi più frequenti c’è il controllo del conto corrente (84%), la gestione della contabilità di casa (80%) e il confronto dei prezzi (72%). Per gli aspiranti cybernauti, le iscrizioni alla scuola sono ancora aperte: le adesioni ai corsi per principianti e avanzati (durata 30 ore), si ricevono tutti i giorni in orario 9-13 e 14-18, nella sede di via Verdi 7.

Fonte: La Stampa