La famiglia

Oggi la famiglia è in forte crisi e le unioni sempre più precarie. La mancanza di tempo, di dialogo e le preoccupazioni, tolgono spesso quelle energie che dovrebbero essere destinate a rafforzare il nucleo familiare per impedire che alla fine ci si ritrovi estranei e soli proprio al suo interno (7 persone su 10 infatti si sentono sole anche se in coppia).
Le nuove dinamiche sociali mettono a dura prova l’unità famigliare ed i valori in essa contenuti. Cresce il numero dei divorzi e delle separazioni, aumenta la fragilità dei legami tra genitori e figli. Carriera ,attività extra lavorative, problemi sentimentali occupano la vita degli adulti  mentre i bambini crescono sempre più soli ed insicuri.

Anche l'adolescenza soffre di solitudine. I giovani di oggi solo apparentemente sembrano avere tutto ciò che gli occorre; in realtà mancano loro le cose più importanti: un'identità sicura,affetto e  punti saldi di riferimento.
Le attuali famiglie ridotte ai minimi termini non riescono più ad offrire le confortanti presenze di qualche decennio or sono. Non resta che mercanteggiare benessere e consumismo per riempire vuoti che s’ingigantiscono sempre di più. I genitori ,a volte, sono spesso presenti solo attraverso oggetti e regali nel tentativo di annullare i propri sensi di colpa nei riguardi dei figli
 
La solitudine è la manifestazione più evidente della fragilità della famiglia nella società contemporanea nei Paesi, cosiddetti, sviluppati. Solitudine intesa non solo come isolamento fisico, ma anche come vuoto culturale, di riferimenti e valori…
Genitori, bambini, giovani e anziani, tutti noi che viviamo passivamente questa attuale crisi silenziosa, permeata  di solitudine, di autismo tecnologico,di vuoto affettivo,di noia. Dovremmo allora cercare di riscoprire la creatività , di rallentare il nostro tempo per trovare altre risorse ed impegnarci per dare un "nuovo senso" alle cose  riscoprendo i reali valori. 

Si rende quindi necessario un intervento per aiutare le famiglie a non autodistruggersi, a riflettere e risolvere i problemi  presenti nel loro interno ed incoraggiarle a  ritrovare( o creare) spazi comuni di dialogo e d’incontro, di svago e di condivisione di sentimenti.

In coppia ma sempre più soli

Il male degli italiani? La solitudine che purtroppo oggi colpisce anche in famiglia.

Problemi di dialogo

Mamme e papà rispondono ad un sondaggio: farsi ascoltare dai figli resta il problema più difficile.
Figli che non ascoltano e genitori che delegano il loro compito di educatori.

Il silenzio e le parole: psicologia della solitudine

Nell’ambito del vasto programma di ricerca sulle nuove opportunità di Welfare per la famiglia, si intende approfondire il rapporto tra adolescenti e falsi miti.

La solitudine dei nostri figli

Che cosa è più importante, oggi, per un adolescente? Il gruppo degli amici. Essere accettati, amati, rispettati, ammirati dagli amici costituisce la base dell’autostima, della fiducia in sé. E’ il paradigma del proprio valore. E’ motivo di gioia profonda sentirsi accolti, cercati, invitati.

Psicologia: 7 italiani su 10 soli anche se in 'coppia'

Sempre piu' italiani, 7 su 10, si sentono soli anche se hanno a fianco la dolce meta'. Oggi, infatti, la solitudine colpisce anche in famiglia, colpa soprattutto dell'abbandono dei modelli tradizionali e della vita frenetica.

Dialogo in famiglia antidoto alla violenza

 «I genitori non possono comunicare solo ordini di servizio»

Matrimoni, in 10 anni mille morti per le crisi di coppia

In aumento rispetto al 2003: le donne sono le vittime più numerose. La maggior parte degli omicidi e' avvenuta con arma da fuoco.

Disagi giovanili: Solitudine è lei la grande imputata/Il branco come risposta alla solitudine

E’ proprio vero, crescere è difficile. CI SIAMO detti: oggi noi parliamo di noi perchè da qualche tempo brutte storie di ragazzi riempiono le pagine dei quotidiani,mettendo in evidenza un forte disagio nel mondo degli adolescenti. Tutti sanno che la nostra è un’età difficile, ma non tutti si comportano da bulli o diventano emarginati. Molti, però, soffrono di solitudine.

Psicologi lanciano allarme solitudine "adolescenti"

Roma, 20 nov.’04 - Ieri tre vite spezzate. Tre giovani hanno detto 'no' alla vita. Due ragazzi, un 20enne e una ragazza di 19 anni, si sono buttati in serata sotto i binari di un treno sulla linea Firenze - Pisa

Minori: il 7% dei bambini malato di solitudine

Trascorrono la maggior parte della giornata in compagnia, impegnati in mille diverse attivita': palestra, corsi di nuoto, di musica o di inglese. Eppure si sentono tremendamente soli. Anche a scuola, tra maestre e compagni.

Baby malinconia

La tentazione dei genitori e della scuola di nascondere paure e colpe rimane forte. «Anche comprensibile» dice Maria Rita Parsi, che con il suo lavoro di psicologa ha riempito di adolescenti difficili la sua vita

Con l'umor nero nello zainetto

Professori distratti, famiglie infelici e nuove povertà: la tristezza giovanile in cifre.

Solitudine degli anziani

Soli, si muore. Tra i problemi emergenti dell'età anziana, stanno assumendo particolare rilievo l'incremento degli stati di solitudine ed i fenomeni di abbandono a domicilio.